Pannolini lavabili e inserti per pannolini

I pannolini lavabili sono l’alternativa ecologica a quelli monouso. Disponibili in tanti design diversi, limitano l’impatto sull’ambiente e sul budget familiare.

Articolo 1 fino 28 di 28
Articolo 1 fino 28 di 28

I pannolini lavabili, un bene per la pelle del bambino e per l’ambiente

Negli ultimi anni i pannolini lavabili sono tornati in auge, complice soprattutto il fatto che il sistema è diventato più pratico e affidabile. Il trend è sostenuto anche dal loro design sempre più moderno. In fatto di praticità i pannolini lavabili non riescono ancora a eguagliare quelli monouso ma in termini di eco-compatibilità, risparmio e tollerabilità sono assolutamente impareggiabili.

Tutti i vantaggi dei pannolini lavabili

Compiuti i 2 anni e mezzo circa, il bambino smette generalmente di utilizzare i pannolini. Sino ad allora, però, ne vengono impiegati quasi 6.000. Una quantità incredibile, che causa peraltro un altro problema: quelli monouso non sono infatti biodegradabili e possono restare in circolo nell’ambiente anche per 500 anni. Essendo inoltre trattati come rifiuti umidi il loro incenerimento richiede un consumo enorme di energia. Queste considerazioni inducono molti genitori a optare per i pannolini lavabili, spinti anche dalla loro spiccata tollerabilità sulla pelle del bambino; il microclima che si sviluppa nei modelli lavabili va infatti a vantaggio dei piccoli che tendono alla dermatite da pannolino. I pannolini lavabili sembrano peraltro meglio compatibili con lo sviluppo delle anche in quanto la fasciatura stringe automaticamente meno il corpo del bambino. L’indipendenza dal pannolino pare inoltre arrivare prima quando si utilizzano quelli lavabili. Nonostante la loro spiccata forza assorbente, il piccolo si accorge infatti di aver urinato e impara prima a controllare la vescica. Nei pannolini monouso, invece, i liquidi si trasformano subito in gel e danno quindi la sensazione di essere asciutti. Un altro punto a favore dei modelli lavabili è il risparmio. Nonostante i costi energetici connessi a lavaggio e asciugatura, si possono infatti risparmiare dai 600 ai 1.000 euro a bambino per tutta la fase del pannolino.

Più maneggevoli di quanto non si pensi

I pannolini lavabili si suddividono fondamentalmente in due tipologie, ovvero quelli tutto in uno e quelli con la mutandina. In termini di semplicità, i primi sono paragonabili a quelli monouso; la mutandina e il pannolino formano infatti un tutt’uno. Va aggiunto solo un relativo inserto sottile in tessuto non tessuto che “blocca” le feci. Mentre l’inserto va gettato nella spazzatura o nel WC, il pannolino tutto in uno viene lavato in lavatrice. Il pannolino lavabile del secondo tipo va invece ripiegato e indossato con una mutandina sovrapposta esternamente, che può essere di cotone, pura lana vergine o poliestere. Anche in questo caso deve essere impiegato un inserto in tessuto non tessuto che assorba le feci. Sebbene questo sistema sia un po’ meno pratico la sua pulizia si rivela più semplice in quanto, nel peggiore dei casi, va lavata la sola mutandina. Fatta eccezione per le mutandine in pura lana vergine, che vanno lavate a mano, tutti i pannolini (anche quelli tutto in uno) possono essere lavati in lavatrice ad almeno 60 °C. La maggior parte può essere persino messa in asciugatrice. A proposito di lavaggio: è fortemente sconsigliato l’uso di sbiancanti chimici oppure ottici e di ammorbidenti.

Incredibilmente duraturi

Se trattati correttamente, i pannolini lavabili possono accompagnare più bambini sino alla loro “indipendenza”. Grazie alle loro chiusure regolabili (a strappo o con bottoni a pressione) essi si adattano così bene allo sviluppo del piccino che, fino alla chiusura del capitolo Pannolini, ne occorrono tutt’al più due di misure diverse. Chi vuole ridurre i costi e la propria impronta ambientale, può far asciugare i pannolini all’aperto anziché in asciugatrice; in questo caso è però opportuno acquistarne diversi della stessa misura. L’asciugatura naturale prolunga peraltro la loro durata di vita. Che poi la fasciatura con i pannolini lavabili duri generalmente un po’ più a lungo è un aspetto apprezzato da molti genitori; in fin dei conti il cambio del pannolino è un’occasione per giocare affettuosamente con il bambino, per toccarlo e coccolarlo.

I pannolini lavabili in sintesi:

  • Riutilizzabili perché lavabili
  • Adatti a tutta la fase di utilizzo dei pannolini
  • Ottimo microclima al loro interno
  • Sostengono lo sviluppo delle anche
  • Aiutano a conquistare prima l’indipendenza dal pannolino
  • Più economici e rispettosi dell’ambiente dei pannolini monouso