Le macchinine, fascino a quattro ruote

Le macchinine sono il giocattolo per antonomasia, consentono i giochi più diversi incantando sia i bambini che le bambine; non è dunque un caso che i pedagoghi ne tessano le lodi. Giocando con le macchinine i piccoli non solo scoprono intuitivamente i principi fisici del movimento ma sviluppano anche le loro capacità motorie e la loro creatività.

Articolo 1 fino 94 di 94
Articolo 1 fino 94 di 94

Le macchinine, di ogni tipo e per tutti i gusti

L’aspetto delle macchinine giocattolo si rifà in tutto e per tutto ai veicoli dei “grandi”; alcune di esse sono delle vere e proprie repliche in miniatura dei modelli originali, curate sin nei minimi dettagli. Chi desidera regalarne una a un bambino piccolo farebbe bene ad optare per un modello più semplice e robusto anziché per una variante più rifinita. Alcune macchinine sono realizzate in morbide stoffe e rappresentano quindi il regalo ideale per un bimbo appena nato. I bambini che gattonano o iniziano a muovere i primi passi si divertono molto con i modelli più robusti in quanto possono essere afferrati e mossi con più facilità. Quelli dotati di retrocarica o di motore solleticano invece la loro voglia di lanciarsi all’inseguimento dei piccoli bolidi. Dato che in questa fase i bambini tendono a mettere in bocca i giocattoli è di fondamentale importanza che le macchinine siano prive di sostanze tossiche e non presentino parti minute che possano essere ingerite. Le macchine con diverse funzioni suscitano l’entusiasmo dei bambini dai 2 anni in su. Alcuni produttori come Vtech e Fisher Price offrono modelli che parlano e lampeggiano, stimolando così le capacità motorie e la percezione sensoriale. I bambini in età scolare, invece, si interessano specialmente per le macchinine radiocomandate simili a quelle vere. La difficoltà dei comandi dipende dall’età. Di macchinine ce ne sono peraltro per tutti i gusti; la loro gamma spazia dai bolidi sportivi alle berline di lusso passando per i veicoli agricoli, edili e del trasporto pubblico come locomotive e autobus.

Tanti accessori per giochi sempre diversi

Le macchinine sono il giocattolo ideale per dare libero sfogo alla fantasia e alla creatività. Con i camion per la raccolta dei rifiuti, i trattori e le gru, ad esempio, i bambini possono rielaborare nel gioco ciò che vivono nella quotidianità. Aggiungendo degli accessori come i circuiti stradali stampati sui tappetini, gli autosilos e le stazioni la varietà di giochi diventa sconfinata. Alcuni produttori propongono circuiti speciali su cui le loro macchinine possono gareggiare in corse automobilistiche, parcheggiare, fare benzina o superare ponti. Le versioni odierne si ispirano peraltro alla pista Carrera, modello antesignano che entusiasma grandi e piccini di tutto il mondo sin dall’inizio degli anni Sessanta del secolo scorso. Di lì a poco sono seguiti altri circuiti manuali e a batteria come quelli della marca americana Hot Wheels, che ancora oggi godono di grande popolarità. L’accessorio più bello e sicuro per i bambini fino ai tre anni d’età sono invece i tradizionali autosilos in plastica o legno.

Le macchinine in sintesi:

  • Declinate nelle varianti più diverse
  • Modelli concepiti anche per i neonati
  • Materiali: stoffa, legno, plastica o metallo
  • Dotate anche di motore, retrocarica, motore a pile o elettrico
  • Stimolano la motricità, la comprensione del nesso tra causa ed effetto e la fantasia ludica
  • Meglio optare per le macchinine munite di marchi di qualità