Pasta protettiva: la cura per la pelle delicata del bebè

Le pomate e la pasta protettiva di Bübchen, Sanosan e Kneipp aiutano a proteggere la pelle sensibile dei neonati.

Articolo 1 fino 70 di 70
Articolo 1 fino 70 di 70

Proteggere la pelle sensibile del bebè con la giusta pasta protettiva

Fa parte della cura quotidiana del bebè fin dal primo giorno di vita la regolare pulizia e protezione della sua pelle delicata nella zona genitale. Così il bambino resta asciutto in quest’area sensibile del corpo e si minimizza il rischio di infiammazioni.

L’effetto della polvere per neonati e della pasta protettiva

Diversi tipi di polvere per neonati e di pasta protettiva sono disponibili per la cura del bebè. Prima di utilizzare questi prodotti, a ogni cambio del pannolino il bebè deve essere accuratamente pulito nella zona dei genitali. Se possibile, il bambino va lasciato per un po’ di tempo senza pannolino, in modo che la pelle sia a contatto con l’aria. La polvere per neonato è consigliata soprattutto per i bambini con pelle normale e sensibile. La polvere viene sparsa in modo uniforme sulla pelle, in modo da prevenire irritazione cutanea e sfregamento; inoltre serve anche ad assorbire i fluidi. La pasta protettiva, invece, è perfettamente indicata per i sederini già arrossati o che presentano irritazioni o infiammazioni cutanee. L’applicazione regolare della pasta protettiva riduce anche il rischio di dermatite da pannolino, una dolorosa infiammazione della pelle, o di mughetto da pannolino, una sgradevole infezione fungina della zona genitale dei bebè. Le pomate a base di ossido di zinco sono disinfettanti ed antinfiammatorie. Per la pelle del neonato che tende alla formazione di brufoli o alla dermatite, si consiglia l’applicazione di una pomata a base di zinco sulla zona interessata. Le pomate allo zinco hanno un forte effetto assorbente, ma devono essere utilizzate solo in caso di necessità e per favorire il processo di guarigione. Le creme o le pomate devono essere applicate in uno strato sottile e massaggiate leggermente sulla pelle, creando una fine pellicola protettiva bianca.

La corretta applicazione della pasta protettiva

La pelle del neonato è cinque volte più sottile rispetto alla pelle di una persona adulta, quindi, la sua protezione nella prima fase della vita è particolarmente importante. Nel neonato, le ghiandole sebacee che formano uno strato protettivo di grasso sulla pelle non sono ancora completamente sviluppate, di conseguenza, la pelle perde rapidamente l’umidità determinando più facilmente arrossamenti e irritazioni. Inoltre il mantello acido cutaneo non è ancora completamente funzionale e la pelle è più ricettiva nei confronti di batteri e funghi. In particolare il sederino, a causa dell’umidità e del calore di questa zona, è soggetto a particolare stress e a irritazioni. La pasta protettiva di Bübchen, Hipp, o Penaten dovrebbe pertanto essere utilizzata dopo ogni bagnetto e dopo ogni cambio di pannolino, spalmandola sulla regione genitale, sulle pieghe delle gambe e sul sederino. La pelle del neonato viene protetta, calmata e curata allo stesso tempo.

La pasta protettiva in sintesi

  • Polveri e creme sono consigliate per ripetute applicazioni quotidiane
  • Una cura delicata per la pelle della zona genitale del neonato
  • Previene l’arrossamento del sederino, le irritazioni e le malattie cutanee
  • Viene favorito il processo di guarigione della pelle arrossata e infiammata
  • Le pomate a base di zinco sono indicate per la pelle del neonato che tende alla formazione di brufoli o di dermatiti