Il bagnetto del neonato: consigli per una corretta cura del corpo

I neo genitori si trovano ad affrontare una serie di situazioni insolite: una di queste è il bagnetto del neonato. In fin dei conti mamma e papà ci tengono a fare tutto come si deve. Con i prodotti giusti e i consigli elencati di seguito il primo bagnetto sarà un gioco da ragazzi.

Articolo 1 fino 120 di 140
Articolo 1 fino 120 di 140

Con quale frequenza si deve fare il bagnetto al neonato?

Di solito i neonati fanno il primo bagnetto dopo la caduta del cordone ombelicale. I pediatri consigliano uno, massimo due bagnetti a settimana. Per una pulizia veloce bastano degli asciugamani umidi e caldi.

Qual è la temperatura adatta per il bagnetto?

La temperatura dell’acqua deve essere di 37 gradi. I neonati avvertono il dolore con ritardo, per cui non si rendono subito conto se l’acqua è troppo calda. Per sicurezza si consiglia di usare un termometro. Se non avete un termometro sentite la temperatura con il gomito. Se l’acqua ha una temperatura gradevole, sarà adatta anche per il neonato.

Qual è il momento giusto per il bagnetto?

Consigliamo ai genitori di fare le cose con calma e scegliere un momento della giornata di assoluta tranquillità. In questo modo sarà possibile concentrarsi totalmente sul bambino. Questo è molto importante per abituare il neonato al contatto con l’acqua. Scegliete preferibilmente un orario tra i pasti principali o una poppata e l’altra. Se il bambino è sazio, si lamenta di meno.

Dove è meglio fare il bagnetto?

Ostetriche e pediatri non sono concordi nel consigliare per il bagnetto del bebè una vaschetta da bagno piuttosto di una tinozza. In ultima analisi devono essere i genitori a decidere. Alcuni utilizzano semplicemente il lavandino, ovviamente se è di una grandezza sufficiente. La cosa più importante è sorreggere bene il neonato: la scapola del bambino deve appoggiare sul vostro avambraccio sinistro e mentre tenete la spalla sinistra del bambino con la mano sinistra, con la destra lo lavate.

Quali cose piacciono di più al bambino?

1.Shampoo per bebè e bambini

Subito dopo la nascita è sufficiente lavare bene il neonato con acqua calda. Per la cura del bebè, dopo il bagnetto si consiglia di utilizzare l’olio per neonati che mantiene morbida e idrata la pelle. Se il bambino è più grandicello, si consiglia di lavare i capelli con uno shampoo delicato, che si prende cura dei capelli sottili e della cute sensibile del cranio. In commercio vi sono pratiche combinazioni di shampoo e bagnoschiuma.

L’importante è che lo shampoo non sia profumato e aggressivo. La cute di un neonato è cinque volte più sottile di quella degli adulti. Inoltre le schiume profumate possono far bruciare gli occhi.

Per i bambini più grandi vi sono prodotti che ad esempio colorano l’acqua o producono molta schiuma. In questo modo si uniscono divertimento e cura del corpo.

2.Bagnoschiuma cremoso e sapone per neonati

Anche i prodotti per la pulizia del corpo dei neonati devono essere senza profumo e con ph neutro. Sono indicati i saponi o i bagnoschiuma cremosi per bebè. Normalmente questi prodotti sono clinicamente testati e adatti per le pelli sensibili.

3.Bagnoschiuma per bebè

Quale bambino non si diverte a giocare con le montagne di schiuma nella vasca da bagno? E sguazzare è ancora più bello. Tuttavia un bagnoschiuma non deve contenere profumo e fino a quando il bambino non sarà più grande neppure oli essenziali. Quando si usa il bagnoschiuma occorre fare attenzione che il bambino non beva l’acqua.

4.Giocattoli e libri per il bagnetto

Non possono mancare le classiche anatre. Oggi vi è una vasta scelta di giocattoli per il bagnetto, che tengono occupati i bambini più piccoli e favoriscono il loro sviluppo motorio. Afferrare, tastare e sperimentare: i giocattoli per il bagnetto stimolano la curiosità, ad esempio con i rumori che emettono spingendo un tasto. Particolarmente istruttivi sono i libri per il bagnetto, con i quali i bambini scoprono immagini interessanti e divertenti, ad esempio di animali.
Importante: I giocattoli devono essere privi di PVC e LGA.

5.Reticella porta-giochi e articoli per il bagnetto

Lo shampoo e i giocattoli possono essere conservati dopo l’uso in una scatola o all’interno di una reticella. Le reticelle porta-giochi si fissano alle piastrelle per mezzo di ventose. Con forme divertenti e colori vivaci donano un tocco allegro alla stanza da bagno.

Il bagnetto in breve

  • Fare il bagnetto due volte a settimana è sufficiente
  • La temperatura dell’acqua deve essere di 37 gradi
  • Il momento migliore per il bagnetto è tra un pasto e l’altro
  • Prodotti per la cura del neonato: senza profumo e con ph-neutro
  • I giocattoli per il bagnetto devono essere privi di PVC e LGA